Home Calciomercato Arthur all’Arsenal, ormai ci siamo: cosa manca per chiudere

Arthur all’Arsenal, ormai ci siamo: cosa manca per chiudere

775
arthur-allenamento-juve
arthur-allenamento-juve

Arthur all’Arsenal – Tra Arthur e la Juventus la scintilla non è più scoccata. La attendevano entrambi: giocatore e società, prima che le aspettative – legittimamente elevate anche per il costo del suo cartellino – fossero disattese.

Fino al mandato del brasiliano al suo nuovo agente: trovare una nuova squadra. Quella squadra con ogni probabilità è l’Arsenal, che dopo un iniziale interesse ha iniziato a fare sul serio fino a trovare l’accordo per il brasiliano: prestito e ingaggio interamente pagato fino al termine della stagione.

Arthur all’Arsenal, cosa manca per chiudere

Condizioni che, come scritto da Calciomercato.com, accontentano anche la Juventus. Cosa manca, allora, per formalizzare il trasferimento? La Juventus vorrebbe inserire non un vero e proprio diritto di riscatto, ma quantomeno un’opzione per il rinnovo del prestito al raggiungimento di determinati obiettivi.

Un’eventualità che rimanderebbe il discorso sulla definitiva cessione di Arthur tra 18 mesi, quando in virtù di un ridotto peso a bilancio sarebbe meno arduo piazzare il brasiliano.

C’è poi la questione sostituto: condizione necessaria affinché l’affare vada in porto. La Juventus, secondo quanto riporta Calciomercato.com, sta sondando il mercato dei centrocampisti: la società bianconera è ben disposta nei confronti dei Gunners e intende accontentare il giocatore e Allegri, ecco perché si sta dando da fare per trovare un profilo con caratteristiche più affini al gioco del tecnico livornese.

arthur-crotone-juve
arthur-crotone-juve

fonte: ilbianconero.com

Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.