Caso Cuadrado, la Juve ora vuole cederlo: il motivo

Caso Cuadrado è tutt’altro che chiuso, nonostante il rinnovo contrattuale. Il motivo? Un cavillo burocratico presente nel contratto dell’esterno colombiano, visto che a differenza di tutti gli altri, il colombiano ha usufruito di una clausola sul contratto e alla 40° presenza stagionale ha automaticamente fatto scattare il rinnovo a 5 milioni netti a stagione.

Nelle settimane precedente però, la dirigenza bianconera cercò di trovare un accordo con l’entourage dell’esterno per abbassare l’ingaggio a 3 milioni netti e spalmare su due stagioni. Offerta rimandata al mittente, con il fastidio del board bianconero per il muro alzato da Cuadrado.

Caso Cuadrado, la decisione della Juve


Adesso, nonostante il rinnovo di cui sopra, il futuro di Cuadrado è ancora tutto da scrivere, come racconta calciomercato.com: “Perché la Juve, senza un’apertura del colombiano alla riapertura della trattativa per abbassare l’ingaggio in essere, riterrà pure Cuadrado assolutamente sacrificabile”. 

“Tanto che se il suo agente Alessandro Lucci (lo stesso con cui si sta parlando per esempio di Filip Kostic) dovesse registrare delle proposte dall’estero ritenute soddisfacenti, nessuno si opporrà alla partenza di Cuadrado. Anche per questo, non soltanto, proseguono i contatti con l’Udinese per Nahuel Molina: operazione da 30 milioni di euro con la concorrenza di altri top club tra cui l’Atletico Madrid”.

cuadrado-kaio-jorge
cuadrado-kaio-jorge
Leonardo Costahttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.

ultimi articoli