Rabiot verso l’addio alla Juve

In casa Juventus cominciano le manovre in vista dei prolungamenti (o dei divorzi) dei giocatori a fine contratto (2023) come Adrien Rabiot. Ne parla Tuttosport.

Juventus, addio Rabiot

Poche le chance anche per Rabiot. Al francese i corteggiatori non mancano, soprattutto nella ricca Premier League. In Inghilterra hanno i mezzi per garantire a Rabiot uno stipendio in linea con quello percepito nei quattro anni a Torino (7 milioni netti), dove nel 2019 è arrivato a parametro zero dal Paris Saint Germain. Se Adrien, in agosto, ha rifiutato il Manchester United, è anche (e soprattutto) per essere libero di valutare la migliore delle opzioni possibili dopo il Mondiale. E da svincolato sicuramente avrà più scelta. Tutti motivi che limitano il margine d’azione della Juventus, che al massimo potrebbe proporre al mediano uno stipendio al ribasso. 

rabiot-triste-juve
rabiot-triste-juve
Roberto Ferrerohttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Ho la fortuna di seguire il calcio per lavoro ma è la mia più grande passione. La mentalità sportiva con la quale sono cresciuto mi facilita il compito di giornalista imparziale. La mia seconda passione sono i motori. Leggo, studio e seguo corsi di aggiornamenti per giornalisti e tecnici dell'informazione.

ultimi articoli