Il nuovo centrocampo della Juve di Allegri

Il centrocampo di Allegri la scorsa stagione era nato, per definizione dello stesso allenatore, “storto”. Un centrocampo in cui a destra c’era un’ala vera, come Chiesa o Cuadrado, e a sinistra una mezzala adattata, per lo più Adrien Rabiot. Ne parla la Gazzetta dello Sport.

Le nuove idee di Allegri

In questo mercato la Juve si presenta con un’idea più chiara e più rigida del modulo (un reparto a tre) e insegue due nuovi innesti: Pogba, a cui manca solo l’approdo alla Continassa, e Paredes, il regista che non si vede a Torino da troppo tempo. In più il solo Manuel Locatelli è considerato intoccabile: tutti gli altri reduci della scorsa stagione sono cedibili, dal primatista di presenze Rabiot (45 l’anno scorso) al giovane texano McKennie, fino all’ultimo arrivato Zakaria. Dipenderà dalle offerte, ma il reparto è ufficialmente in ricostruzione.

Roberto Ferrerohttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Ho la fortuna di seguire il calcio per lavoro ma è la mia più grande passione. La mentalità sportiva con la quale sono cresciuto mi facilita il compito di giornalista imparziale. La mia seconda passione sono i motori. Leggo, studio e seguo corsi di aggiornamenti per giornalisti e tecnici dell'informazione.

ultimi articoli