Intervista Perin: “A Parigi siamo stati timorosi”

Mattia Perin, portiere della Juventus, ha rilasciato un’intervista a Repubblica edizione Torino.

Intervista Perin

Si può dire che la Juventus sia tornata da Parigi con una maggiore consapevolezza di sé?

«Il processo di maturazione del gioco sta crescendo. Nel primo tempo siamo stati un po’ timorosi, poi nell’intervallo il mister ci ha dato degli input, abbiamo cambiato il tipo di pressione e siamo riusciti a creare delle difficoltà al Psg.Probabilmente ancora non siamo realmente consapevoli della nostra forza, di quello che possiamo fare».

È un problema mentale?

«Sono parte del gruppo e durante la settimana vedo gli allenamenti di una squadra di ragazzi super responsabili, di ragazzi intelligenti che hanno voglia di lavorare. E se c’è una cosa che ho imparato nella mia vita è che il lavoro prima o poi paga sempre. Dobbiamo rimanere sul pezzo, riguardare gli errori che abbiamo fatto nel primo tempo, considerare le cose belle che abbiamo nel secondo e ripartire da lì: dobbiamo convincerci delle nostre qualità, nemmeno i ci rendiamo conto dei margini di miglioramento che abbiamo».

perin-juve-2021
perin-juve-2021
Roberto Ferrerohttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Ho la fortuna di seguire il calcio per lavoro ma è la mia più grande passione. La mentalità sportiva con la quale sono cresciuto mi facilita il compito di giornalista imparziale. La mia seconda passione sono i motori. Leggo, studio e seguo corsi di aggiornamenti per giornalisti e tecnici dell'informazione.

ultimi articoli