Juve, senti Miretti: “Mi ispiro a De Bruyne”

Il giovane centrocampista della Juventus Fabio Miretti non è uno scolaretto in gita premio, anzi si è guadagnato la prima chiamata dell’Italia Under 21 scalando le gerarchie bianconere a soli 18 anni.

Intervista Miretti Italia Under 21

Il ragazzo ha conquistato Max Allegri, tanto da salutare la Juve Under 23 in Serie C a stagione in corso per giocare le ultime quattro partite di Serie A da titolare (Venezia, Genoa, Lazio e Fiorentina). Ed ora in Under 21 ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa.
 
«Alla Nazionale maggiore per ora non ci penso. Allegri mi dà sempre tanti spunti per migliorare, lo stesso sta facendo Nicolato in questi giorni: giocare partite internazionali ti fa crescere. I talenti italiani in giro ci sono, basta avere gli occhi per scovarli.

Il futuro? Giocare in Serie C con la Juve è stata una fortuna per il mio percorso, è un’esperienza che consiglio perché è davvero formativa. Ora però mi piacerebbe restare in prima squadra, ne parlerò con la società. Mi ero fatto crescere i capelli come Nedved e avevo pure il caschetto. Oggi invece mi ispiro a De Bruyne»

miretti-juve
Roberto Ferrerohttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Ho la fortuna di seguire il calcio per lavoro ma è la mia più grande passione. La mentalità sportiva con la quale sono cresciuto mi facilita il compito di giornalista imparziale. La mia seconda passione sono i motori. Leggo, studio e seguo corsi di aggiornamenti per giornalisti e tecnici dell'informazione.

ultimi articoli