Juventus depressa e deprimente, attacco choc

Una Juventus depressa e deprimente, che si sveglia solo a gara compromessa, esce prematuramente dalla Champions League: un bagno di sangue a livello economico, un’onta difficile da cancellare in fretta secondo Tuttosport.

Juventus deprimente

Ora resta un solo obiettivo a livello internazionale: provare, nella sfida di mercoledì prossimo con il Psg allo Stadium, a strappare al Maccabi Haifa il terzo posto, valido per entrare almeno nei sedicesimi di Europa League. Dal Benfica arriva una vera e propria lezione di calcio: la differenza tra una squadra con una chiara idea di gioco e un’altra senza.

 

Roberto Ferrerohttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Ho la fortuna di seguire il calcio per lavoro ma è la mia più grande passione. La mentalità sportiva con la quale sono cresciuto mi facilita il compito di giornalista imparziale. La mia seconda passione sono i motori. Leggo, studio e seguo corsi di aggiornamenti per giornalisti e tecnici dell'informazione.

ultimi articoli