Tacconi sta meglio, il figlio: “Respira da solo”

Come sta Stefano Tacconi, ex portiere della Juventus e Nazionale? Un mese fa fu ricoverato d’urgenza in terapia intensiva per un’emorragia cerebrale causata da un aneurisma.

Condizioni Tacconi, la rivelazione del figlio

Il maggiore dei quattro figli, Andrea, ieri su Instagram ha raccontato «Un mese fatto di terrore, paura, fiducia e speranza, e tu continui a lottare come un leone. Orgoglioso di te»

Stefano è uscito dalla terapia intensiva per essere trasferito nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria e potrebbe lasciare il reparto:

«Papà è molto più vigile rispetto a prima – ha raccontato il figlio Andrea -, i medici sono fiduciosi e ci hanno detto che se non se non ci saranno complicazioni tra una quindicina di giorni potrà iniziare a fare fisioterapia. La cosa più bella è stato vederlo finalmente respirare da solo».

stefano-tacconi
stefano-tacconi
Roberto Ferrerohttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Ho la fortuna di seguire il calcio per lavoro ma è la mia più grande passione. La mentalità sportiva con la quale sono cresciuto mi facilita il compito di giornalista imparziale. La mia seconda passione sono i motori. Leggo, studio e seguo corsi di aggiornamenti per giornalisti e tecnici dell'informazione.

ultimi articoli