Emre Can e Mandzukic

ADDIO EMRE CAN – “In questo momento non stiamo pensando al mercato, giochiamo 6 partite per arrivare alla sosta poi tireremo le conclusioni. Nella nostra testa vogliamo comunque modificare il meno possibile”. Ieri Fabio Paratici ha commentato così i rumours a proposito del futuro di Emre Can, scontento dei pochi minuti che gli ha concesso Maurizio Sarri fino a questo punto della stagione. 

Certo, il tedesco non ha fatto niente per farsi preferire. Contro il Sassuolo è arrivata un’altra prestazione deludente da parte dell’ex Liverpool che sembra già con la testa lontana dalla Juve.

Addio Emre Can, ecco la verità

Con prestazioni così Sarri difficilmente gli darà ancora fiducia ma il calciatore, senza minuti da mettere nelle gambe, chiederà di lasciare la Juve a gennaio con i bianconeri che hanno comunque bisogno di almeno una cessione per sistemare i conti. La partenza sembra quindi probabile, a prescindere dalle parole di Paratici.

Va detto inoltre come bisognerebbe poi sostituire almeno numericamente l’ex centrocampista del Liverpool. Si è appurato ormai come giocatori come Adrien Rabiot e Sami Khedira non siano integri fisicamente al 100%, e considerando l’enorme numero di partite che la Juve andrà a giocare fino a fine stagione, sempre se si dovesse arrivare in fondo a tutte le competizioni, un altro ricambio nella zona centrale del campo sembra essere necessario vista l’ormai quasi certa cessione di Emre Can, che anche con le sue dichiarazioni rilasciate nelle ultime settimane si è sempre reso protagonista di uscite negative in merito alla sua esperienza in bianconero per quest’anno.

Emre Can Juve 2020
Emre Can Juve 2020

fonte: ilbianconero.com