haaland-borussia
haaland-borussia

Cristiano Ronaldo, Paulo Dybala, Gonzalo Higuain. Tre attaccanti tre. Di primissimo piano, nella maniera più assoluta. Ma pur sempre tre. Diversi, compatibili, che garantiscono quasi (quasi) ogni soluzione richiesta da Maurizio Sarri.

Questa stagione è andata così, nella prossima si cambierà anche se poi i risultati parlano del miglior Ronaldo da quando è arrivato alla Juve, del miglior Dybala in assoluto e di un Higuain rilanciato nonostante tutto.

Proprio dal Pipita passerà il rinnovamento. Perché nei piani di rafforzamento della Juve resta saldo al centro un top player per il ruolo di prima punta, sia che poi Higuain rimanga sia che possa andare via, al di là del rinnovo tattico di cui si parlerà da aprile in poi.

CASTING – Un nome di spessore internazionale. Mentre dall’Inghilterra iniziano a rimbalzare voci legate ad Harry Kane, per ora saldamente nella categoria “sogni impossibili” insieme a Kylian Mbappé, la situazione del Manchester City potrebbe sbloccare l’incedibilità di Gabriel Jesus già corteggiato a lungo ai tempi del Palmeiras.

Per Erling-Braut Haaland invece se ne riparlerà nel 2021 salvo nuovi cambi di programma. Al netto di tutto questo, l’obiettivo numero uno di Paratici resta e resterà Mauro Icardi.

LA SPONDA – Dopo una prima parte di stagione da protagonista, la luce di Maurito nel Psg sembra essersi già spenta. Scivolato nelle gerarchie di Tuchel proprio ora che le partite contavano doppio, prima della sosta forzata, anche il riscatto sembrava tutt’altro che scontato. 

Ma la Juve è proprio sulla sponda del Psg che conta per riuscire a portare a Torino il centravanti, con la consapevolezza che trattare direttamente con l’Inter renderebbe l’operazione più difficile di quanto non sia.

E alla Juve serviranno comunque circa 100 milioni per arrivare ad Icardi, perché se è vero che il riscatto per il Psg è fissato a quota 70 milioni, resta pure quella postilla anti-bianconeri che costringerebbe i francesi a pagare altri 15 milioni all’Inter in caso di pronta cessione ai rivali. 

Queste le basi su cui si lavora, proseguono i contatti tra l’entourage di Icardi e la Juve, così come con il club parigino che non molla a sua volta tanti giocatori bianconeri, da Miralem Pjanic in poi.

fonte: ilbianconero.com