sarri-agnelli-paratici-nedved
sarri-agnelli-paratici-nedved

Gianni Mura, nei suoi 100 nomi dell’anno per Repubblica, ha parlato di Mario Mandzukic: “Contratto rinnovato ad aprile e dopo due mesi è indesiderabile e indesiderato, emarginato, tagliato fuori. Se c’è ancora uno stile Juve, quod est demostrandum, in questa vicenda non s’è proprio notato. Neanche un barlume di rispetto, per uno che alla Juve ha dato parecchio anche facendo il terzo. Voto 3 (alla Juve)”. 

Questo invece il messaggio d’addio dell’attaccante croato alla Juventus:

È impossibile riassumere quattro anni e mezzo in un semplice arrivederci, ma spero abbiate visto la mia passione per questo club e per questa squadra in ogni singola partita che ho giocato per la Juventus. Un grande ringraziamento a Mr Allegri e a Mr Marotta per avermi voluto a Torino – è stato un privilegio giocare per la Juventus e gli ultimi mesi non cambieranno il rispetto e l’amore che provo per il club. Ringrazio tutti i compagni che ho avuto in queste stagioni – ho davvero apprezzato ogni singola battaglia con voi e abbiamo vinto la maggior parte di queste battaglie! Non dimenticherò tutte le vittorie e i trofei, frutto della nostra qualità, del duro lavoro e dello spirito di squadra”.

“Un grande grazie anche allo staff che lavora dietro le quinte – allenatori, staff medico, fisioterapisti e ogni altra persona che si preoccupa che i giocatori della Juventus siano nelle migliori condizioni per avere successo. Infine, il ringraziamento più grande per i meravigliosi tifosi che sono la vera ragione per cui il club e così grande e vincente – ho apprezzato davvero molto il sostegno che mi avete dimostrato fin dal primo giorno. Concludendo, ho sempre cercato di dare il massimo per i Bianconeri, vi auguro il meglio! E per me, è tempo di un nuovo capitolo…  Per sempre vostro, Mario”.