chiesa-comunicato-juve
chiesa-comunicato-juve

Il mercato della Juventus è stato un rompicapo: vendi questo per comprare quello, fai partire quell’operazione per sbloccare quell’altra. E l’ultimo acquisto, quello di Federico Chiesa, non ha fatto eccezione. 

Per prendere l’esterno offensivo della Fiorentina, Paratici doveva prima piazzare Douglas Costa. Alla fine il brasiliano è partito in direzione Bayern Monaco, e i pezzi del puzzle si sono sistemati ciascuno al suo posto. Ma il puzzle era più ampio e prevedeva anche il Chelsea…

LA RICOSTRUZIONE – Come spiega accuratamente Calciomercato.com il Bayern aveva nel mirino Callum Hudson-Odoi. Se avesse preso lui, non avrebbe avuto bisogno di Douglas Costa. 

Tuttavia mister Lampard, alle porte dell’ultimo giorno di mercato, ha imposto la propria decisione di non lasciar partire Hudson-Odoi.

Solo allora il club bavarese ha virato su Douglas, innescando il machiavellico tourbillon che ha permesso alla Juve di portare Chiesa alla Continassa. Tutto grazie al buon Frankie.

chiesa-italia
chiesa-italia

fonte: ilbianconero.com