mino-raiola-primo-piano
mino-raiola-primo-piano

Tra la Juventus e Mino Raiola ci sono ottimi rapporti. Tante le operazioni chiuse negli ultimi anni tra l’agente e i bianconeri, tra le più importanti delle ultime sessioni di mercato c’è sicuramente il trasferimento di Matthijs de Ligt a Torino. Quest’anno però l’asse Juve-Raiola non ha lasciato spazio a colpi di scena.

O meglio, ci sono andati vicini: secondo la stampa olandese infatti alla fine del mercato c’è stata una chiacchierata per Justin Kluivert, notizia confermata anche da Calciomercato.com che ha spiegato come le parti hanno provato a mettere in piedi l’operazione in prestito con diritto di riscatto. 

AFFARE SBLOCCATO – L’idea era nata dopo le difficoltà a cedere alcuni giocatori che bloccavano l’arrivo di Federico Chiesa. Kluivert è un giocatore che è sempre piaciuto alla dirigenza bianconera nonostante non sia riuscito a esplodere definitivamente con la maglia della Roma. 

L’idea di portarlo alla Juventus c’è stata davvero prima dell’affondo di Paratici per Chiesa: dopo i prestiti di De Sciglio al Lione e Douglas Costa al Bayern Monaco la Juve ha sistemato i dettagli con la Fiorentina per l’arrivo del classe ’97, e a quel punto Kluivert è andato al Lipsia proprio in prestito con diritto di riscatto. A ognuno il suo esterno, ma se non fosse riuscita a prendere Chiesa la Juve aveva già pronto il piano B. 

raiola-intervista
raiola-intervista

fonte: ilbianconero.com