zidane-allenamento-real-madrid
zidane-allenamento-real-madrid

Niente Juve, Zinedine Zidane continuerà la propria avventura sulla panchina del Real Madrid anche la prossima stagione. Stando a quanto riportato dal quotidiano spagnolo AS, infatti, il club, a causa dell’emergenza Coronavirus, sarebbe stato costretto ad anticipare alcune decisioni sul futuro, e su tutte proprio la conferma o meno di Zizou alla guida della prima squadra.

Nei piani del club c’era l’intenzione di aspettare la fine della stagione e vedere se la squadra avesse raggiunto o meno gli obiettivi. In caso di fallimento il nome in cima alla lista era quello di Pochettino. A causa dell’emergenza sanitaria, che ha portato allo stop della Liga e della Champions League, i Blancos non possono attendere altro tempo: da qui la conferma, stando a quanto riportato da AS, di Zidane sulla panchina.

Juve, Zidane si allontana

Per il tecnico francese si era parlato anche di una possibile avventura in Italia, alla Juve, squadra nella quale ha giocato per cinque anni (dal 1996 al 2001) e dove è rimasto un idolo. Il suo nome sembrava quello in cima alla lista per prendere il posto di Maurizio Sarri. Lo stesso Zizou non aveva posto veti.

La situazione, però, ora è un po’ cambiata e dopo che il Real lo ha blindato, stando a quanto scritto da AS, il ritorno a Torino sembra ormai sfumato. Zidane, intanto, sta già lavorando con il proprio staff per quando ripartirà la stagione, per riprendere l’assolto alla Liga (il Barcellona è primo con due punti di vantaggio) e alla Champions League. 

zidane-allenamento-real-madrid
zidane-allenamento-real-madrid

fonte: tuttosport.com