de-sciglio-juve
de-sciglio-juve

Mattia De Sciglio, a Sky Sport, ha parlato del gol al Leverkusen e dell’annata ormai trascorsa. Con uno sguardo diretto al futuro.

TUNNEL – “Il tunnel è stato sicuramente voluto, era una situazione in cui mi sono trovato con gli spazi un po’ chiusi quindi invece di darla a Paulo davanti a me che sarebbe stato in difficoltà con le spalle girate ho visto l’avversario arrivare lateralmente e ho provato la giocata. Per fortuna nello sviluppo dell’azione è arrivato anche il gol che ha sbloccato la partita e che ci ha permesso di conquistare i tre punti nell’ultima partita di Champions che per noi era importante per dare un segnale che quello di sabato a Roma è stato un passo falso”.

SORTEGGIO – “Evitare è difficile da dire perché se si vuole arrivare fino in fondo prima o poi bisogna incontrarle tutte quindi mi piacerebbe, a livello personale, giocare contro una squadra inglese perché mi piace giocarci contro, l’abbiamo fatto anche due anni fa. Preferenze sulla squadra migliore è difficile da dire”.

TRIDENTE – “E’ una decisione che spetta al mister, che valuta di partita in partita se poterlo utilizzare dall’inizio o a gara in corso. Noi dietro ci adattiamo a quelle che sono le sue scelte e a quelli che vanno in campo anche perché ognuno di noi sa quello che deve fare, sa come deve muoversi e non fa differenza se ci sia l’uno o l’altro”.

CAMPIONATO – “È vero, abbiamo avuto difficoltà dopo le partite di Champions ma è anche vero che alla fine sabato abbiamo perso la prima e unica partita in campionato fino ad ora, siamo a soli due punti dalla prima in classifica, siamo ancora attaccati lì e noi ogni partita, ogni domenica, scendiamo in campo per vincere. In Italia, soprattutto vincere non è così scontato, ogni anno questa cosa si conferma, giocare contro ogni squadra è sempre difficile quindi sarà sicuramente una partita tosta contro l’Udinese ma se scendiamo in campo da Juve e facendo il nostro dovere porteremo a casa i tre punti”.

LOTTA SCUDETTO – “L’Inter sta dimostrando da inizio campionato, come la Lazio, di essere concorrenti anche perché stanno facendo un grande percorso, incontreremo ancora la Lazio nella finale di Supercoppa che è uno dei nostri obiettivi a breve termine quindi ci sarà la possibilità di una rivincita nel periodo breve”.

BILANCIO 2019 – “Fino ad adesso credo che sia stato una prima parte di stagione molto positiva dove abbiamo sicuramente ancora tanti margini di miglioramento a livello di squadra, a livello personale sono contento per come sto facendo, devo continuare così. Come obiettivi ci sono quelli a breve termine, a partire da domenica la partita con l’Udinese e poi ci sarà ancora la partita contro la Samp e l’ultima dell’anno la Supercoppa che può essere il primi trofeo della stagione e poi da gennaio penseremo ai prossimi”.

fonte: ilbianconero.com