inzaghi-conferenza-lazio
inzaghi-conferenza-lazio

Simone Inzaghi, a Sky Sport, commenta Juve-Lazio. 

COMPLIMENTI – “Ho fatto i complimenti ai ragazzi, qui con tanti problemi e abbiamo fatto partita di personalità. Abbiamo tenuto la palla, il primo gol non lo commento che non ho rivisto le immagini. Il secondo è un disimpegno sbagliato. Bravi in una partita del genere, qui con personalità. C’è dispiacere perché dopo la sosta, tutte le problematiche, è stata la prima con tempo per preparare. In questo periodo l’episodio non gira dalla nostra, il palo di Immobile è clamoroso. Rigore su una punizione… la squadra è rimasta compatta, volevamo il punto per festeggiare il ritorno in Champions dopo anni”.

Juve-Lazio Inzaghi

LUKAKU – “In tribuna? Non è stato niente di sensazionale. Ci sono degli orari ed essendo uno sport di gruppo bisogna rispettarli. Jordan ha sbagliato settimana scorsa e questa, era giusto dare un segnale. Non cambia nulla, ci sono regole e orari. Ritardo in riunione, sì”.

IL RIGORE – “Difficile… Orsato e Mazzoleni sono due di cui ci si può fidare ampiamente. Vedendo questo c’è del dubbio, sembra che non sia il braccio. Mi spiace per com’è arrivato, la Juve doveva fare gol, ma fino a quel momento… sono andati in due, se hanno deciso così…Mi spiace aver preso l’1-0, venivamo da un ottimo primo tempo. Guardiamo avanti, alla prossima partita”.

CHAMPIONS – “Ho detto 5 giorni per preparare… ho fatto la vigilia ed erano in 12, ma quei 12 erano vivi, concentrati, organizzato un’ottima partita contro una squadra fortissima messa in difficoltà. Loro si possono permettere fuori Higuain, dentro Dybala. Ancora di più va apprezzata questa squadra, 14 punti in più rispetto all’anno scorso, Supercoppa, la Champions non c’era dal 2007. La Juve era in B. I ragazzi non li deve toccare nessuno”.

PREPARAZIONE – “Sbagliata? Leiva e Lulic hanno avuto due interventi e sono 4 mesi fuori. Di sbagliato per me non c’è nulla. Se mi dici che Correa si rompe il collaterale dopo 8 minuti, non c’è preparazione sbagliata. Poi 3 infortuni muscolari, ma come si poteva ovviare? Con un po’ di rotazione, ma possibile solo coi ragazzi della Primavera”.

COME SI MIGLIORA – “Ho fatto debuttare 16 giocatori… le stelle? Vorrei tenerle, è normale. Penso che se abbiamo la fortuna e la capacità di poter rimanere con questa squadra, sappiamo che con la Champions dobbiamo ampliare la squadra, la rosa… senza infortuni li possiamo cambiare. Oggi abbiamo visto una buona organizzazione, la Lazio tornerà a vincere e a far contento Marocchi”.

fonte: ilbianconero.com