inzaghi-conferenza-lazio
inzaghi-conferenza-lazio

Inzaghi si lamenta – Come abbiamo accennato anche oggi, le numerose defezioni in casa Lazio costituiscono un fattore per poter sfatare il tabù biancoceleste (il doppio 3-1 di questa stagione in campionato e Coppa Italia). E la situazione è ancora più grave per Simone Inzaghi, che nella conferenza stampa della vigilia ha confermato l’assenza di un elemento chiave come Luis Alberto:

Inzaghi si lamenta

“Non sarà della partita: ha provato anche questa mattina, ma era rimasto a riposo tre giorni e oggi avvertiva ancora dolore. Stesso discorso per Jony. Avremo a casa altri giocatori importanti tipo Radu, Marusic, Leiva, Correa, Lulic, Patric. Però mi piace parlare di quelli che scenderanno in campo e faremo una partita nel migliore dei modi”.

DISTANZA SIDERALE – Queste le altre dichiarazioni di Inzaghi: “Sicuramente l’avevo immaginata diversa. -8? Mi aspettavo di essere più vicino. Purtroppo abbiamo avuto dei problemi dopo lo stop del campionato, ma andremo a fare una grandissima gara senza alibi e senza pensare agli assenti. Gli infortuni fanno parte del gioco e domani vedremo cosa succederà. 

MERCATO – “Anche il prossimo anno giocheremo così tante partite ravvicinate, lo sappiamo, con la società già ne stiamo parlando per cercare di fare meglio con molta tranquillità. Come ho detto dopo la partita di Udine, mi sarebbe piaciuto giocarmela dopo la sosta con quei 5-6 giocatori in più che mi avrebbero dato rotazioni, di avere gente fresca nelle altre partite“.

“È normale che giocando ogni 48-72 ore, sempre con gli stessi uomini, si perde di brillantezza, lucidità e poi vengono fuori delle problematiche che prima di una partita del genere non dovrebbero esserci. Mercato? Se ne sta parlando con il presidente e il direttore sportivo, ma siamo anche concentrati sull’obiettivo perché ancora non è raggiunto.

inzaghi-conferenza-lazio
inzaghi-conferenza-lazio

fonte: ilbianconero.com