paratici-intervista-sky
paratici-intervista-sky

Fabio Paratici ha parlato del mercato bianconero ai microfoni di Sky Sport: “Non dimentichiamoci che Rabiot è al primo anno in Italia. A inizio stagione ho sentito anche tanti rumors su De Ligt, siamo riusciti a mettere in discussione il miglior giocatore della Champions a 19 anni”.

Paratici annuncia

“Adesso leggo e sento altre opinioni. Detto questo, Rabiot è arrivato dopo sei/sette mesi di inattività al Psg, quindi oltre al fatto di essere al primo anno ha avuto anche l’handicap della preparazione fisica e del doversi mettere al pari dopo un po’ di tempo senza giocare partite ufficiali. E’ un grande giocatore e l’ha già dimostrato, io penso che l’abbia fatto in parte anche a Bologna e in tante partite con la Juve. Per noi è un giocatore molto importante, per la Juventus di adesso e per quella del futuro”.

SU BERNARDESCHI – “Viviamo in un mondo molto veloce e il calcio lo è ancora di più. Se un giocatore la domenica fa una doppietta è un fenomeno assoluto; poi il mercoledì magari fa una prestazione opaca ed è subito in discussione. A Bernardeschi è successo questo: ha giocato con grande continuità fino a Natale dando una grandissima mano alla squadra, si è sacrificato moltissimo; è un giocatore di grandi doti fisiche e tecniche, credo che sia uno dei giocatori del futuro non solo per la Juventus ma anche della Nazionale italiana. E ripeto: spesso le opinioni cambiano nel giro di tre giorni, noi non ci facciamo confondere le idee. Siamo molto stabili e con i piedi ben piantati per terra”.

paratici-intervista-sky
paratici-intervista-sky

fonte: ilbianconero.com