sarri-triste-juve
sarri-triste-juve

Maurizio Sarri analizza la vittoria sul Cagliari ai microfoni di Juventus TV: “Abbiamo fatto una buona partita contro una squadra che in trasferta aveva perso solo una volta e in trasferta aveva sempre segnato. Una partita che era difficile, l’abbiamo risolta nel secondo tempo ma abbiamo raccolto i frutti del primo. Li abbiamo fatti correre tanto in fase difensiva, abbiamo fatto un buon possesso palla, creando forse poche situazioni in relazione alla mole di gioco espressa, ma sono tratti di partita che portano gli avversari allo sfinimento”.

NIENTE GOL SUBITI – “Abbiamo rischiato zero, solo negli ultimi 10 minuti dopo il quarto gol. Anche questo sarebbe da evitare, penso che il filtro che abbiamo fatto oggi contro una squadra pericolosissima in ripartenza sia stato diverso da quello fatto in altre prestazioni”.

ATTACCO – Anche Douglas è entrato su ottimi livelli. Davanti sembrano in un buon momento, tutto sommato anche in un momento di disponibilità. Chi si è alzato dalla panchina non l’ha fatto da giocatore deluso ma da giocatore che vuol dare una mano, questo è un segnale forte”.

CENTROCAMPO – “Quello che mi è piaciuto di più è stato l’ordine. Non hanno mai perso le distanze tra loro tre, non hanno mai perso le distanze con la linea difensiva. A livello di ordine hanno fatto una delle migliori prestazioni. Quando troviamo ordine così a centrocampo diventa più facile il palleggio, diventa più facile anche la fase difensiva”.

CAMPIONATO – “Troveremo squadre più chiuse? E’ inevitabile, l’importante è far viaggiare la palla come abbiamo fatto oggi perché se lo facciamo su buoni livelli e con buona qualità magari soffriamo a trovare spazi per 60 minuti ma poi li troviamo”.

fonte: ilbianconero.com

sarri-intervista-sky
sarri-intervista-sky