sarri-conferenza-stampa-juve
sarri-conferenza-stampa-juve

Così Maurizio Sarri in conferenza stampa dopo la vittoria sulla Lazio: “Abbiamo fatto una partita con un buon livello di maturità, siamo sempre stati in controllo fino all’erroraccio con cui abbiamo concesso il rigore. Sembrava una partita in totale controllo e lo era. C’è rammarico di averla vinta solo 2-1, il campo ha espresso un risultato nettamente diverso. Poi ovviamente vai in sofferenza nel finale, sofferenza emotiva e materiale, ma abbiamo concesso poco, solo una punizione da 30 metri, niente di particolare”

DYBALA/HIGUAIN – Ieri Paulo si è bloccato alla schiena in allenamento, stamani stava meglio ma avevamo deciso di fargli fare solo uno spezzone poi nel riscaldamento si è bloccato alla schiena anche Higuain e abbiamo scelto quello che stava meglio, aveva fatto le terapie, è stata una scelta per motivi fisici

DIFESA – Tutte scelte relative a questa partita, abbiamo alzato Cuadrado, non abbiamo cambiato nulla dal punto di vista tattico, Douglas aveva fatto 60 minuti e quando si parla di lui c’è sempre timore che possa andare incontro ad un infortunio, era quasi obbligatorio anche il cambio di Ramsey che non ci poteva garantire 90 minuti, poi nel finale ho visto Bonucci con i crampi ed ho pensato di passare a 5 pensando anche che loro ci potevano buttare dentro la palla da lontanissimo

SCUDETTO – (si tocca ndr) anche quando fai palo, manca poco a fare gol. Giovedì dobbiamo giocare a Udine, dobbiamo fare 4 punti in 4 partite. Sembra una banalità e invece è una fatica e una sofferenza enorme per tutti. Concentriamoci sui risultati che dobbiamo fare senza pensare a niente oltre che a questo

PALLONE D’ORO – E’ un calcio strano ma penso che fosse palese questo calcio strano, se nei 120 anni precedenti il campionato non si è mai giocato a luglio vuol dire che non ci sono le condizioni. I giocatori sono entrati nel 13esimo mese di attività. Se volete far passare il lockdown come momento di relax mi sembra ci sia differenza tra relax e rumori delle ambulanze e 1200 morti al giorno, è tutto atipico e fare i punti è difficile. Le partite hanno una logica molto diversa rispetto a prima, risultati ribaltati nel giro di poco e non accade solo in A. Ho visto partite di B e in venti minuti squadre di casa che stavano vincendo 2-0 hanno perso 4-2, vuol dire che ci sono le condizioni fisiche e mentali perché possa succedere.

CAMBI – Baricentro arretrato? Dopo il 2-0 era inevitabile, l’importante era rimanere attivi e non passivi come siamo stati in altre situazioni, erano due cambi dovuti perché potevano rischiare a livello di incolumità fisica invece ora questi due giocatori possono giocare giovedì (Douglas e Ramsey)

CONTE – Non ho letto le sue dichiarazioni, non mi sono fatto un’idea non ci ho pensato assolutamente.

sarri-conferenza-pre-partita
sarri-conferenza-pre-partita

fonte: ilbianconero.com