ronaldo-frontino
ronaldo-frontino

Mario Sconcerti, a Calciomercato.com, fa il punto sulla corsa scudetto.

INTER O JUVE – “Mi è piaciuta di più l’Inter. Ho visto una gran bella Juventus, ma questo lo sapevo. Mentre andare a giocare a Napoli con questa sicurezza e con questa calma è stato davvero impressionante. Adesso si può dire che l’Inter ha raggiunto la Juventus, stanno alla pari”.

RONALDO O LUKAKU – “Guarda, stiamo considerando la questione da una prospettiva fuorviante. Il problema non sono Ronaldo, Lukaku o Immobile; loro i gol li segnano, ma non decideranno loro la corsa allo scudetto. Si annulleranno tra di loro, i gol di uno oggi valgono quelli dell’altro. Sarà la differenza di gol tra Lautaro, Dybala e Correa che alla fine farà la differenza. E allora ti dico che in questo momento è Lautaro a incidere di più”.

CONTE E SARRI – “A me Conte impressiona per un fatto: ha un rapporto causa-effetto che è scientifico. Conte arriva, organizza e vince. L’ha fatto alla Juve, l’ha fatto al Chelsea. Subito il titolo al primo anno. Conte rende regolabile il calcio, che invece è assolutamente relativo. Tu prendi lui e prendi un primo posto. Si chiama ancora «determinismo», Conte lo sta riportando di moda. E non è che prima l’Inter non avesse buoni allenatori, ha avuto Spalletti per due anni, che un certo tipo di lavoro l’ha fatto, ma non così a fondo come Conte”

sconcerti-intervista
sconcerti-intervista