sconcerti-intervista
sconcerti-intervista

Maurizio Sarri nel mirino di Mario Sconcerti. A Calciomercato.com, il noto giornalista parla così del passo falso bianconero nel suo editoriale:

CHI ESCE PEGGIO – “Ne esce peggio la Juve. Inter e Lazio hanno perso un’occasione, ma hanno guadagnato un punto in classifica, senza dimenticare che la Lazio ha due partite fondamentali in cui si gioca molto. Quella col Verona e lo scontro diretto con la Juve. Se le vince entrambe raggiunge la Juve. Per la prima volta Inzaghi ha in mano il suo destino. La piccola novità, dopo questo week end, è questa potenzialità della Lazio di riprendere la Juventus”.

SQUADRA SBAGLIATA – “Ho visto una squadra sbagliata, fin dall’inizio. Il tridente non ha funzionato, perché è stato bene «abbracciato» dallo schieramento del Napoli, sceso in campo con 4 difensori e 5 centrocampisti. Per trovare spazio tra le linee, Dybala si è spostato a metà campo, ma si è trovato 9 giocatori davanti. La Juve di Napoli mi ha ricordato quella di firenze, che ha qualità ma non la sa esprimere”.

PJANIC – “Il Pjanic di oggi è un giocatore lento, ma in verità lo è da tempo: sono almeno 50 giorni che non sta giocando bene. Credo che Sarri abbia rinunciato al suo slogan: voglio che Pjanic tocchi almeno 150 palloni a partita. Abbiamo visto che non è possibile. Il regista ideale di Sarri sarebbe Bentancur, ma anche lui ha sempre subito la pressione nervosa del Napoli”.

sconcerti-intervista
sconcerti-intervista