zeman-intervista
zeman-intervista

Zdenek Zeman parla a Il Corriere dello Sport di campionato di Serie A, Champions e, ovviamente, Juve: “Per me i bianconeri vinceranno lo scudetto – dice – a meno che non accadano incidenti di percorso straordinari. Ha una qualità in organico inarrivabile, basta leggere i nomi dei titolari e quelli delle cosiddette riserve. Sarri? Non è semplice e lo comprendo. Neanche al Chelsea è stato possibile riprodurre il modello-Napoli ma quella era una squadra diversa nella quale si fondeva la magia degli interpreti. E non si ritrovano calciatori così compatibili tra loro da esaltarsi tutti assieme. Il Napoli non va preso come esempio perché resta quasi unico nel suo genere”. 

SCUDETTO E CHAMPIONS – “L’Inter è ancora distante dalla Juve e comunque avrà bisogno di un periodo di tempo necessario per rimodularsi. Però intanto in Champions è uscita anche in un girone non semplice. Champions? Penso al Liverpool più di ogni altra squadra. E poi subito dopo Psg, che con Mbappe, Neymar, Icardi e quando c’è Cavani ti trasmette gioia e dà spettacolo vero. Poi c’è sempre il Barcellona”.

“Per me stanno avanti queste tre e la Juve a livello internazionale mi pare ancora un pochino distante. E’ anche vero che in un match di andata e ritorno possono subentrare fattori esterni, il calo di forma o infortuni e squalifiche. Ma è raro. Alla distanza si impongono i più bravi”.

fonte: ilbianconero.com