buffon-juve2
buffon-juve2

Buffon striglia la Juve – La sconfitta di Verona per la Juventus ha fatto male non solo a chi era in campo sul terreno di gioco del Bentegodi, ma anche e soprattutto a chi era in panchina e ha dovuto assistere inerme allo spettacolo indecoroso messo in atto dai giocatori bianconeri.

Ed è così che, come riporta TuttoSport, nel momento del bisogno si è visto Gianluigi Buffon, ormai ex capitano della Juve sulla carta ma ufficiosamente la vera anima dello spogliatoio bianconero.

Il vice Szczesny ci mette la faccia anche pubblicamente, dopo una sconfitta rimediata a Verona che lui ha osservato da spettatore ma che sente comunque sua, al pari della responsabilità di intervenire in qualche modo pur di favorire una inversione di rotta/ripresa della retta via. Lo fa via social con tre semplici parole dense però di significato:

“Concentrazione, impegno e attenzione”. Quello che è mancato ultimamente in certe circostanze, quello che bisognerà metterci d’ora in poi volendo evitare di complicarsi ulteriormente la vita (sportiva), alias la stagione.

E giacché, come anticipato, amici e capitani si vedono nel momento del bisogno, ecco che manco a farlo apposta scocca di nuovo il momento di Gigi Buffon. Giovedì sera. In Coppa Itali contro il Milan.

Bene inteso: trattasi di casualità e coincidenza (Buffon è il vice e la Coppa nazionale è affar suo), peraltro nulla è da imputare a Szczesny in termini di impegno, abnegazione: 10 presenze stagionali personalità, qualità tanto che lui resta è resterà l’indiscusso numero uno bianconero.

buffon-intervista-juve
buffon-intervista-juve