sarri-conferenza-champions
sarri-conferenza-champions

Maurizio Sarri parla in conferenza stampa dopo la vittoria sull’Atletico: “Le partite di Champions sono partite un po’ più aperte, questa sera abbiamo fatto un primo tempo di ottimo livello a livello di palleggio abbiamo mosso la palla velocemente e in maniera pulita.Nel secondo tempo ci siamo persi, abbiamo perso palloni in uscita che ci hanno fatto perdere metri e metri di baricentro. Dobbiamo trovare la continuità per avere palleggio per 90 minuti. Bisogna essere lucidi ed essere in condizione fisica stasera almeno per 45 minuti l’abbiamo fatto su buoni livelli.

RONALDO – Paulo si tirava spesso fuori e veniva a giocare lontano dalla porta, non occupavamo gli spazi centrali, potevamo farlo con uno dei due in alternanza, oppure potevamo sfruttare meglio quello spazio con Ramsey, abbiamo avuto più problemi di occupazione degli spazi piuttosto che aver tagliato fuori qualche giocatore

DYBALA – Ha fatto un gol che non può consigliarli nessuno. La prima cosa che a un allenatore gli viene da dire è ‘Ma che cazzo tiri da lì?’, ha fatto qualcosa di straordinario, applauso dovuto a un gesto tecnico straordinario.

FISICO – Abbiamo numeri di altissimo livello, questo è un dato che a un allenatore fa piacere ma mi mette un minimo in allarme perché se corri troppo vuol dire che non corri nella maniere migliore. A 72 ore da una partita dispendiosa come quella con l’Atalanta abbiamo pagato qualcosa nel finale

EUROPA – Basta sbagliare anche uno spezzone di partita e pagare sempre e comunque. Abbiamo fatto un buon percorso perché qualificazione in anticipo è sempre difficile e vincere il girone con una partita d’anticipo è ancora più difficile ho ancora un pizzico di rammarico per il 2-2 di Madrid ma complessivamente il percorso è buono. E’ un torneo e non un campionato, si trasformerà presto in eliminazione diretta con componenti anche casuali di certe situazioni, sarà importante presentarsi a marzo senza infortuni, queste manifestazioni sono decise anche da queste componenti casuali

CHAMPIONS – No, c’erano giornali specializzati in economia che davano le classifiche dei 20 grandi club europei e mi pare la Juventus fosse decima o undicesima. Quindi dicevo che in Europa ci sono altre 10 squadre con la forza economica della Juve, qualcuna anche superiore, quindi il discorso di competitività diventa diverso in Europa. Poi la Juve per competenze ha sempre fatto percorsi di buon livello, perché una squadra che fa due finali in 5 anni, chiaro che poi le finali si vogliono sempre vincere, ha fatto grandi cose. Forse anche qualcosa in più. Io credo che ci siano altre squadre con la stessa potenza, poi per i giornali di ogni nazione è normale debbano vincere le squadre dei propri campionati, ma la realtà è un po’ diversa.

DISCORSO RONALDO – Mi sembra che stavamo parlando della partita di Bergamo, gli ho chiesto cosa ne pensava. Pensavamo di calcio, mi diceva che le sensazioni a livello fisico erano nettamente migliori, non completamente ma nettamente migliori rispetto a qualche giorno prima.

fonte: ilbianconero.com