gasperini-atalanta-saluta
gasperini-atalanta-saluta

FALLO DI MANO CUADRADO – Gian Piero Gasperini ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo Atalanta-Juve, gara terminata 3-1 in favore dei bianconeri e che ha visto numerose polemiche arbitrali durante la partita, soprattutto per un fallo di mano di Cuadrado che a detta dei tifosi bergamaschi andava fischiato. Questo quindi il commento di Gasperini sul fallo Cuadrado al termine della sfida nelle parole riportate da ilbianconero.com

GRANDE ATALANTA – Grande Atalanta fino al pareggio rocambolesco della Juve, meritavamo la vittoria. Anche nettamente. Qual è il rammarico più grande, i giocatori? Questo non era possibile, bisogna restare a chi ha giocato e chi l’ha fatto bene. Dopo il gol la Juve ha trovato morale, il secondo è stato un gran gol. Buona reazione, nel finale la qualità degli attaccanti della Juve ha permesso questo risultato”. 

Fallo di mano Cuadrado, le parole di Gasperini

PROTESTE – “Fallo di mano di Cuadrado? Emre Can? Ho rivisto un po’ di episodi, come ho detto tante volte c’è tanta confusione sui falli di mano. Sul rigore che ci hanno dato, fosse stato contro di me mi sarei arrabbiato. Sul 2-1 mi sembrava netto, poi hanno rivisto al Var. C’è confusione, e continuano a farla. Ci sono interpretazioni completamente diverse tra chi gioca, chi arbitra, la gente. C’è bisogno di una chiarezza che non c’è. Non è una scienza di missili… non è che non si capisca il regolamento”.

“Gli errori ci saranno sempre, ma bisogna avere una maggiore chiarezza. Si può sbagliare l’interpretazione. Chi è nel mondo del calcio deve avere un’indicazione molto simili, soprattutto quando non sei di parte. Bisogna discutere, sennò diventa una lotteria e questo non lo è mai stato e oggi lo è un po’ troppo. Oltre gli errori, che non mancheranno mai, c’è bisogno di chiarezze per questo tipo di interventi”.

Gasperini in panchina
Gasperini in panchina