higuain-deluso-juve
higuain-deluso-juve

Higuain ritorna a Torino – Argentina-Italia, con scalo intermedio a Las Palmas. È questo il tragitto percorso quest’oggi dall’aereo con a bordo Gonzalo Higuain, che intorno alle 16.10 è atterrato allo scalo dei voli privati dell’aeroporto di Caselle.

Il Pipita, ultimo dei giocatori bianconeri all’estero, ha così fatto rientro a Torino dove ad attenderlo c’era una macchina della società che lo ha prelevato sottobordo e lo ha accompagnato a casadove trascorrerà le due settimane di isolamento come prevede il decreto ministeriale per tutti gli stranieri che arrivano nel nostro Paese.

Higuain ritorna a Torino, l’arrivo a casa lo fa infuriare

Termina dunque il periodo all’estero di Higuain. Aveva lasciato l’Italia – con il permesso della Juventus – lo scorso 19 marzo per volare in Argentina per stare vicino alla madre malata. Periodo di lockdown trascorso dunque insieme alla famiglia lontano da Torino. Questo pomeriggio è rientrato, pronto – quando possibile – a mettersi nuovamente a disposizione di Sarri.

Adesso seguirà tutto l’iter (tamponi, visite mediche, quarantena) previsto in attesa di capire quando potrà unirsi ai compagni, una volta che arriverà l’ok per riprendere gli allenamenti di gruppo.

Il futuro

Higuain è tornato a Torino ed è pronto dunque a terminare la stagione con la Juventus, ma il suo futuro in bianconero è ancora tutto da decifrare. Il Pipita, infatti, è in scadenza di contratto nel giugno del 2021 e, nelle settimane scorse, si era sparsa la voce di un possibile addio a fine stagione. Il ds bianconero Paratici – durante la rubrica di Sky ‘Il calciomercato che verrà’ – aveva parlato così della situazione dell’attaccante:

“Quando Higuain è partito era molto preoccupato. In generale Gonzalo è un ragazzo molto sensibile e questa cosa lo ha colpito molto. Siamo legati a lui, ha fatto una stagione straordinaria. Speriamo continui con noi per l’anno che resta di contratto”, le parole del dirigente bianconero.

L’argentino  arrivato nella sua casa di Torino dove trascorrerà i 14 giorni d’isolamento previsti per chi rientra dall’estero. Poi, potrà ricominciare ad allenarsi alla Continassa. Molto nervoso e arrabbiatissimo per la presenza dei cronisti sotto casa, Higuain inizia la fase 2 della sua quarantena.

higuain-dito-juve
higuain-dito-juve


fonte: sport.sky.it