bonolis-inter-san-siro
bonolis-inter-san-siro

Paolo Bonolis, conduttore e celebre tifoso nerazzurro, ha parlato delle polemiche arbitrali dopo la sfida di ieri tra Juventus e Fiorentina intervenendo ai microfoni di FcInter1908: “Commisso si è espresso come riteneva giusto esprimersi con la rabbia di un evento appena terminato e con una padronanza non perfetta della lingua, ma con la padronanza disperata del sentimento. Per me, il primo rigore c’è, ma il secondo sinceramente…”.

“Tra l’altro, è andato a vederlo al VAR e gliel’ha dato lo stesso. Qua siamo ai livelli di Abisso in Fiorentina-Inter. Credo sia assurdo. Capisco lo si possa dare senza VAR, ma darlo lo stesso con l’aiuto della tecnologia vuol dire che glielo voleva proprio dare… Attendo sempre un episodio contro la Juventus, sono sempre in attesa. Prima o poi succederà. Succede sempre quando ormai il vantaggio è al sicuro”.

SULLE POLEMICHE – “Tutte partite portate a casa in situazioni un po’ particolari. O facciamo tutti finta di niente per goderci l’illusione del giocattolo, oppure ci rendiamo conto che oggettivamente le cose stanno così. Sarà sudditanza, saranno errori che casualmente si ripetono sempre in una direzione e quasi mai in direzione opposta. Ovvio, bisogna considerare tutta la buona fede del mondo, ma a un certo punto ti dici: ‘E’ mai possibile che non accada mai al contrario?’.

“Succede sempre quando il risultato è acquisito o quando il vantaggio in classifica è tale che il peso dei punti scende. Il campionato si perde anche per un punto eh. La Juve ha già 12 punti vinti da autoreti, poi ci mettiamo anche questo. La partita sarebbe anche potuta finire 7-0 per loro. Ma, santo cielo, perché c’è sempre sta cosa ogni anno? Mai una volta che finisca il campionato e che la Juventus possa dire: ‘Ah, ci hanno bistrattati’. Mi dispiace anche per i tifosi della Juventus”.

“Loro guardano la partita e poi si sentono accusati dagli altri. Credo che la Juventus possa vincere ovunque in Italia senza il minimo aiuto, ha una rosa formidabile. Ti dispiace, perché pure gli altri hanno il diritto di partecipare e magari di perdere perché gli altri sono più forti. Capisco Commisso. Diccelo a noi…”.

bonolis-inter-san-siro
bonolis-inter-san-siro