graziani-tiki-taka
graziani-tiki-taka

Questa sera la Juventus omaggerà Pietro Anastasi con un video prima della partita ma soprattutto con un minuto di silenzio ed il lutto al braccio, scelto anche dall’Inter per ricordare l’ex attaccante della nazionale. Fa rumoure, invece, la “non” decisione della Lega di non osservare un minuto di raccoglimento prima delle partite di Serie A. Tante polemiche in queste ore e l’ex attaccante azzurro Ciccio Graziani non ha lesinato critiche alla federazione:

“Ma che c… hanno nella testa questi dirigenti? – dichiara a Radio Sportiva -. Non riescono, ai tempi di oggi, a far si che nella giornata di campionato ci sia da subito un minuto di silenzio per ricordare un campione del nostro calcio, che ha dato tantissimo al nostro calcio. Dove hanno la testa questi dirigenti? Pensano solo ai quattrini, agli sponsor, se non si ricordano che bisogna fare un minuto di silenzio per un uomo meraviglioso come Anastasi. Era una persona speciale, Pietro. Come si fa? E’ un’ignorantata allucinante, per tutti gli appassionati di calcio e la famiglia. Tutti dovevano mettere la fascia, non solo le squadre dove ha giocato Pietro. Un minuto di raccoglimento per un uomo e un calciatore che ha dato tantissimo al nostro calcio”. 

NAZIONALE  – Tra due mesi e mezzo a Wembley la nazionale ricorderà Anastasi con minuto di silenzio e lutto al braccio:  “E’ un’inziativa molto bella – conclude Graziani -, mi fa piacere che Gravina ci abbia pensato ma non è giusto che ricominci il campionato sapendo che questa persona è scomparsa e sapendo che ci vogliono dieci minuti ad avvisare tutti, dai club agli arbitri. Questa cosa mi ha fatto venire il voltastomaco ieri”.

anastasi
anastasi

fonte: ilbianconero.com