Paratici Juve Calciomercato

Fabio Paratici, a Sky Sport, ha presentato Atalanta-Juve.

PREPARATI – “Gli ultimi complicati? Qua è sempre complicato venire a giocare, innanzitutto per la squadra che è di valore. Il campo, il pubblico aiutano. Sempre partite combattute”. 

RONALDO – “Intanto non c’è nessun problema tra di noi, il mister. Grande feeling. Ieri si sono parlati, il mister e Cristiano. Hanno deciso che con il fastidio al ginocchio da 15 giorni di continuare questo tipo di percorso. Guarire e poi allenarsi. Questo problema gli ha impedito di allenarsi con continuità”. 

RITMI BASSI – “Abbassare il ritmo? Sì, l’Atalanta gioca a ritmi elevati, ma anche con livello tecnico elevato. Vedo che solitamente si sottolinea il fatto che abbia un ritmo sostenuto, che siano agonisticamente validi, che vadano tanto al contrasto. Mettono in mostra una qualità importante nel fraseggio”. 

GASPERINI – “Mai pensato da allenatore della Juve. La nostra scelta era Sarri, per fortuna siamo arrivati a lui”. 

BONUCCI – “Il rinnovo? Questo è un segnale che abbiamo voluto dare a lui. Leo era uno dei capitani anche prima di andare al Milan, la sua cessione è stata dolorosa. Poi siamo stati felici di riprenderlo quando c’è stata l’opportunità. Ha giocata più di 350 partite con la Juve, quasi 100 con la nazionale. Incarna lo stile Juve perfettamente”. 

GOSENS – “Grande livello. Sono giocatori validi sia lui che Hateboer. Bisogna dire che hanno un allenatore che valorizza molto questo tipo di calciatori. Tipo di gioco per cui scelgono bene i calciatori, allenatore che li valorizza e li fa rendere al massimo. Senz’altro, sono nazionali anche per Gosens si sta pensando. De Roon gioca nell’Olanda. Tutti in grande crescita”. 

ATTACCO A 2 – “Un giocatore in più per Higuain? In questo momento non ci pensiamo, dico la verità. Abbiamo 3 attaccanti ma con una batteria di trequartisti importanti. Possiamo giocare con due sistemi di gioco. Siamo coperti a sufficienza”.

fonte: ilbianconero.com