pjanic-intervista-juve
pjanic-intervista-juve

Miralem Pjanic, centrocampista della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport a margine del Gran Galà del Calcio in corso di svolgimento a Milano:

SASSUOLO – “Buffon? E’ tutto tranne che colpa di Gigi, abbiamo avuto una giornata no. Dovevamo fare qualcosa in più come squadra, hanno meritato questo pareggio. Andiamo avanti, ci aspetta una partita abbastanza complicata”.

RINCORSA – “Non ricordo dove fossimo negli ultimi anni, ma il campionato è ancora lunga, non ci importa tanto dove siamo ora. Abbiamo fatto un ottimo campionato, un bel percorso in Champions. L’Inter sta facendo molto bene, c’è tempo. Sarà da combattere fino alla fine, meglio così”.

SARRI – “Bel gioco? Sempre lo stesso discorso, poi la Juve ha sempre vinto. Dobbiamo far meglio, sul piano del gioco possiamo dare di più, anche per come pensa Sarri. Si può migliorare e si migliorerà, faremo meglio. Tanti che è sempre la stessa squadra che vince, ci sono tanti avversari anche fuori dal campo”.

ALLENATORI – “Ringrazio anche il mio vecchio allenatore Allegri, con Sarri è cambiato il mio modo di giocare, mi trovo molto bene in questo ruolo. A me interessa soltanto vincere, però”.

Il centrocampista ha parlato anche in mixed zone:

“Non siamo ancora a metà stagione. Abbiamo affrontato tanti avversari forti, l’Inter sta facendo altrettanto bene. Siamo a un punto non a dieci, la stagione è lunga e ci dispiace di aver perso punti ieri. Ma continueremo a provare a vincerle tutte. Andremo avanti obiettivo dopo obiettivo, l’importante sarà vincere le partite secche e gli avversari diretti. Li aspetteremo e giocheremo con la consapevolezza di poter vincere. Ronaldo fuori dal podio per il Pallone d’Oro? Non è abituato. Ci dispiace, è stato negli ultimi anni il migliore al mondo. Ha fatto tantissime cose nella sua carriera e tantissime cose nel calcio”.