ronaldo-douglas-costa
ronaldo-douglas-costa

Mentre s’aspetta, almeno si decide. Si dà, pure formalmente, un’indicazione. L’Inter in questo ha battuto la Juve, a prescindere da ben altri discorsi di campo: ha richiamato tutti all’ordine e l’ha fatto prima di tutti. Sette giocatori all’estero per i nerazzurri, che rientreranno tutti prima di Pasqua. 

Chi prima, chi dopo, adesso nessuno potrà ‘sfuggire’ al diktat di Conte: una settimana di tempo per fare i bagagli e tornare a Milano. Una volta stabilitisi nella casa italiana, 14 giorni di quarantena obbligatoria. 

E LA JUVE? – La domanda emerge da sola, quasi con forza: la Juve ha un piano di rientro? Al momento l’unica indicazione arrivata sulle date è da estrapolare nelle parole di Douglas Costa, datate 29 marzo. “Saremmo dovuti tornare il 3 aprile, ma ho parlato con il capitano (Chiellini, ndr) e ha detto che saremo di ritorno il 15 o il 20, se tutto va bene”, le parole del brasiliano.

Plausibile dunque che si attendano novità in tal senso, che la stessa società stia aspettando notizie in merito alla ripartenza. Intanto, i bianconeri si allenano e provano a pianificare il ritorno a Torino. Una volta rientrati nelle loro abitazioni italiane, dovranno tutti rispettare altre due settimane di quarantena. Ergo, la carovana calcio ripartirà non prima del mese di maggio. Quantomeno per gli allenamenti.

ronaldo-douglas-costa
ronaldo-douglas-costa

fonte: ilbianconero.com