ronaldo-triste-juve-milan
ronaldo-triste-juve-milan

Maurizio Sarri prepara la partita di oggi con la Roma con la testa già proiettata al ritorno degli ottavi di Champions con il Lione in programma il 7 agosto, nel quale i bianconeri dovranno ribaltare lo 0-1 dell’andata.

Nell’ultima giornata di campionato invece i tre punti in palio servono a poco, per questo l’allenatore della Juve sta pensando a qualche cambiamento: tra i big che dovrebbero riposare c’è anche Cristiano Ronaldo, che Sarri vuole tenere a riposo in vista della sfida decisiva per l’intera stagione. E per il suo futuro.

IL SEGNALE – Il lavoro persuasivo dell’allenatore alla fine ha convinto il portoghese a riposare. E lo stesso Sarri l’aveva fatto intuire – tra le righe – anche nella conferenza di oggi: “E’ uno di quelli che ha giocato di più. 3-4 giorni fa stava bene, vediamo quali saranno le sue sensazioni del momento”. 

Anche i guerrieri si riposano: CR7 si arrende e rinuncia a record e Scarpa d’Oro. Addio Ciro Immobile, la possibilità di vincere la Champions conta più di un primato personale. Prima la squadra, poi i traguardi personali: l’ha ripetuto più volte e ora l’ha dimostrato.

ADDIO AI RECORD – Era già pronto a mettere la freccia su Felice Borel per entrare nella storia della Juve: nel 1933/34 l’ex attaccante bianconero aveva segnato 31 reti in un singolo campionato, record soltanto eguagliato da Cristiano che avrebbe potuto superarlo nell’ultima giornata.

Niente, sarà per il prossimo anno. Così come dovrà rinunciare alla Scarpa d’Oro, ormai già tra le mani di Ciro Immobile: l’attaccante della Lazio ha segnato 35 gol, +4 da Ronaldo. Certo, non sarebbe stata comunque un’impresa facile: l’ex Real avrebbe dovuto fare un poker contro la Roma sperando che Immobile rimanesse a secco, solo per raggiungerlo.

Stesso discorso per il titolo di capocannoniere, che viaggia in parallelo. Inutile fare conti, Ronaldo si riposerà e si concentrerà per la sfida con il Lione. Quando sente quella musichetta Cristiano si carica ancora di più, e tra una settimana dovrà essere lui il trascinatore della Juve. Nella partita che vale una stagione.

ronaldo-furioso-verona-juve
ronaldo-furioso-verona-juve

fonte: ilbianconero.com