rugani-juve-2020
rugani-juve-2020

Il primo sarà nuovamente Daniele Rugani. Nella notte di mercoledì 11 marzo era diventato ufficialmente il primo giocatore della Juventus – e della Serie A – positivo al Covid-19, questa settimana sarà il primo a sottoporsi ai due tamponi nell’arco di ventiquattr’ore che, se entrambi negativi, stabiliranno che il difensore centrale potrà essere dichiarato guarito.

Scadono infatti domani le due settimane indicate come l’arco temporale di quarantena fissato per chi diventa vittima della pandemia. Una tabella di marcia che quindi porterà al doppio tampone Blaise Matuidi (positivo il 17 marzo) a inizio aprile e Paulo Dybala (21 marzo) pochi giorni dopo, con la speranza per tutti di lasciarsi alle spalle il contagio e di continuare a vivere l’isolamento con qualche brutto pensiero in meno.

Un isolamento in cui i tre non potranno sottoporsi agli allenamenti che erano stati impostati in questa fase di forzata inattività. Il coronavirus è infatti da gestire con grande cautela anche da chi non è vittima di patologie pregresse, base ideale per il profilo delle situazioni più gravi nella pandemia.

Lo ha raccontato Oriana Sabatini, fidanzata di Dybala, in un video postato su Instagram dopo la scoperta della positività: «Adesso stiamo bene. Ho avuto tosse, mal di ossa, mal di testa.

Ho continuato ad allenarmi perché non sapevo di essere contagiata, poi ho notato che la mia respirazione era cambiata». Quindi attività fisica ridotta a zero e spazio a social e PlayStation, per restare in contatto con il mondo e per far trascorrere il tempo in attesa delle decisioni che verrano prese in merito alla ripresa dell’attività ufficiale: oggi ci sarà una conferenza in streaming della Lega di Serie A.

rugani-juve-2020-2
rugani-juve-2020-2

fonte: tuttosport.com