ronaldo-triste-sassuolo
ronaldo-triste-sassuolo

Cristiano Ronaldo ha il muso lungo. L’attaccante portoghese non è felice alla Juventus, scrive La Gazzetta dello Sport, e i motivi dietro l’infelicità di CR7 sono molteplici e riguardano anche il campo. “​Poco sollecitato, dimenticato in fascia per lunga parte del tempo, Cristiano ha allargato spesso le braccia e raccontato la sua delusione con il linguaggio del corpo che abbiamo imparato a conoscere nella stagione scorsa, per esempio al Wanda Metropolitano e contro l’Ajax. La sua insoddisfazione tattica ha pesato senz’altro nella decisione della Juve di cambiare allenatore e rotta tattica, alla ricerca di un gioco dominante, più in sintonia con le abitudini del penta Pallone d’oro, abituato a giocare in squadre di potere”, scrive la rosea nell’edizione odierna. 

NON E’ LUI – Non è lui, insomma. Anche contro il Sassuolo non ha mai saltato l’uomo, ha segnato ma solo su calcio di rigore e dopo una partita a dir poco moscia, spenta, in cui è cresciuto nel finale non facendo però vedere cose “da Cristiano Ronaldo”. La forma fisica migliora, dice Sarri, ma di pari passo dovrà farlo anche l’umore.

L’altro motivo di fastidio del campione portoghese è il Pallone d’Oro che viene assegnato questa sera a Parigi. Lo vincerà quasi certamente il suo rivale di sempre Leo Messi e lui, clamorosamente, potrebbe anche finire fuori dal podio, dietro all’argentino, van Dijk e Momo Salah. Una scelta che avrebbe del clamoroso e che farebbe venire ancor più dubbi a Cristiano sulla sua esperienza in bianconero. Ora più che mai il portoghese non è felice.

fonte: ilbianconero.com