sarri-triste-juve
sarri-triste-juve

Dopo aver rivisto in campo Giorgio Chiellini e Douglas Costa, adesso il ritorno più atteso resta quello di Sami Khedira, inserito tra i convocati di Juventus-Inter, ma tenuto in panchina da Maurizio Sarri.

Lo stop forzato del campionato e delle Coppe, con la conseguente necessità di riatletizzazione per tutta la squadra quando riprenderanno gli allenamenti, dovrebbe consentire al campione del mondo tedesco di riprendersi completamente e ripresentarsi in perfette condizioni fisiche, in modo tale da essere una pedina decisiva per la Juventus nel rush finale di una stagione che sembra non avere fine.

Per il momento l’isolamento in casa al quale è sottoposto, al pari dei suoi compagni in seguito alla positività di Daniele Rugani, non preoccupa Khedira, che si mostra sui social in una versione insolita e domestica, in cui emerge tanto del suo carattere.

Prima ha aderito all’appello per la raccolta fondi, lanciato dalla Juventus al quale hanno partecipato tutti i giocatori, e per la prima volta ha parlato in pubblico in un italiano quasi perfetto, poi si è esibito al pianoforte in un video postato su Instagram.

«Utilizziamo il tempo per altre cose» il suo messaggio positivo in questo momento difficile, con un risvolto però anche autoironico perché ha fatto sapere che il suo strimpellare è il risultato di due giorni di prove.

OTTIMISMO – Una quarantena che non mina l’umore del centrocampista tedesco, avvezzo in carriera a superare tante traversie legate agli infortuni, come quello che lo sta tenendo fuori ormai da quasi quattro mesi visto che l’ultima partita disputata risale al 26 novembre, Juventus-Atletico Madrid di Champions League.

Ai primi di dicembre si è sottoposto ad Augsburg, in Baviera, a un intervento di pulizia al ginocchio sinistro (nella passata stagione era stato a quello destro) e soltanto da metà febbraio è tornato ad allenarsi con la squadra.

agnelli-sarri
agnelli-sarri

fonte: tuttosport.com