Allegri in conferenza: “Dybala? Mi è successo anche di peggio con altri”

Allegri in conferenza – Massimiliano Allegri, a fine partita, parla in conferenza stampa. Ecco le sue parole riportate da ilbianconero.com:

DYBALA – “Non è che ieri, quando c’è stato lo scambio di opinione, non è che non parliamo più o non lo faccio giocare. In 20 anni di carriera, sa quanti screzi capitano? Anche peggio. Nascono e finiscono lì. Ho una responsabilità di fronte alla squadra e alla società. Si possono fare cose e altre non si possono fare. Voglio giocatori responsabili, non soldatini. Sono giocatori, fanno richieste… ma è successo di peggio e succederà ancora. Non cambia niente però”. 

INTER – “Ancora favorita per vincere il campionato, sicuro”.

SCUDETTO – “Potenzialmente ha 4 punti di vantaggio. Siamo contenti di aver chiuso con una vittoria in casa, non era semplice dopo mercoledì. Avevamo perso una partita dove si respirava il passaggio. Bravi i ragazzi ad aggredire la partita, abbiamo avuto occasione di fare il terzo gol. Ora ci allontaniamo da quelli dietro e ci avviciniamo per la prima volta al secondo posto. Inter e Napoli a 63 potenzialmente. Ora riposiamo, recuperiamo giocatori, vediamo cosa succede negli ultimi 50. Pensiamo alla sosta, poi ci penseremo”. 

CHIELLINI – “Glielo consegniamo alla Nazionale lindo e pinto. Preciso”.

Allegri in conferenza, le parole post Juve Salernitana

DANILO – “Maturata ieri mattino, ho provato la squadra e ho cambiato. L’ho messo lì. E’ straordinario, conosce il calcio e sa giocare molto bene. Piacevole sorpresa, ha fatto una bella partita. Gioca sul corto, sul lungo, dà protezione. Così Arthur poteva fare la mezzala”:  SUL GIALLO – “Mi è dispiaciuto! Ma dovevo interrompere la partita”. 

INTER FAVORITA – “Il Milan ha 66 punti, è favorita. L’Inter però per me ha molte chance di vincere lo scudetto, non togliendo il Napoli. Ora inizia ad alzarsi la pressione, delle cose diventano più complicate. Ma per esperienza, l’Inter ha un margine di vantaggio sulle altre due”. 

SU CHIELLINI – “Poteva giocare prima? 3 giorni sembrano pochi, ma sono tanti. Vista l’importanza della partita, c’era da fare solo mezz’ora. Gli ho chiesto di giocare dall’inizio e c’era bisogno che giocasse dall’inizio”. 

DYBALA – “Ha fatto una buona partita, ha forzato, ha tirato, si è allenato diversamente. Sembra poco, ma un giorno ti fa la differenza tra giocare e non giocare. Non riuscirebbero a giocare una partita del livello di mercoledì con la possibilità di fare i supplementari”. 

SULLA SALERNITANA – “Impresa ardua la salvezza, ma rispetto all’andata è stata una squadra più presente, pericolosa. I giocatori fanno la differenza: Verdi, Ribery, Djuric con Bonazzoli che gira intorno. Il primo gol è stato di pregevole fattura, ma è stata più complicata di ciò che pensassi”. 

DANILO E LE SCUSE – “Danilo è uno di quelli che, in 2 giorni, tutti attaccati per l’eliminazione, mi ha detto che sono molto dispiaciuto e non m’è passata. Per noi, per i tifosi, è molto sensibile e ci tiene molto. La vittoria di oggi toglie gli ultimi residui di mercoledì”.

allegri-panchina-juve
allegri-panchina-juve
Leonardo Costahttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.

ultimi articoli