Allegri intervista: “Juve, l’anno prossimo nessuna rivoluzione”

Allegri intervista – Le parole di Massimiliano Allegri a Sky Sport dopo Sassuol-Juve. Le parole riportate da ilbianconero.com:

OBIETTIVO RAGGIUNTO – “Una bella vittoria come pesantezza del risultato per la classifica. Bella partita del Sassuolo, noi molli nel primo tempo, anche se avevamo situazioni favorevoli. Meglio il secondo tempo, complimenti ai ragazzi, avevamo un po’ di giocatori fuori, c’era un po’ di stanchezza, i ragazzi sono da ringraziare. Abbiamo un buon vantaggio sulla quinta, domenica è importante col Venezia, siamo ad un punto dal Napoli e biosgna continuare a lavorare per centrare l’obiettivo quarto posto”.

Allegri intervista, le parole a Sky dopo il Sassuolo

DIFFICOLTA’ – “A 4 giornate bisogna vincere, il resto non conta. Bisogna capire il momento della squadra, dobbiamo fare quello che possiamo ora, facendo risultati. Abbiamo fatto la partita che dovevamo, loro erano più freschi. Danilo non si allenava da 4 giorni, ha giocato davanti la difesa perché è di livello superiore e gioca lo stesso lì. L’ultimo cambio è stato Miretti, tanti fuori, domenica avremo la possibilità di chiudere il discorso quarto posto” 

SITUAZIONE – “In questo momento abbiamo i 2 giocatori di regia fuori, Arthur e Locatelli. McKennie fuori da 3 mesi, Chiesa da 6 mesi. Oggi ho sistemato per portare a casa un pareggio che sarebbe stato importante”

SECONDO TEMPO – “Avevamo più freschezza e forza, quando ci siamo messi a 3 dietro più controllo della partita, non potevamo passare attraverso chi sta davanti la difesa, dovevamo sviluppare sull’esterno e sfruttare la velocità di chi è davanti. Bene Vlahovic e Kean, Dybala non un buon primo tempo ma gol, Morata giocate importanti. In questo momento sono un po’ stanchi, stasera era importante fare risultato”

PROSSIMO ANNO – “La squadra è cresciuta molto, abbiamo lo spirito giusto. Ero molto arrabbiato nelle ultime palle bisognava fare meglio in difesa per portare a casa il risultato. Ci sono giovani con poca esperienza che non capiscono quei momenti. Non credo a cambiare tantissimi giocatori, quest’anno abbiamo giocato tanti mesi senza giocatori che hanno gol nelle gambe. Arthur è già tanto se rientrerà contro il Venezia. Ogni volta partire da zero diventa un problema, vuol dire che si son fatte valutazioni sbagliate e non è stato così, bisogna lavorare e migliorare, andando a mettere dentro giocatori che servono”.

allegri-panchina-juve
allegri-panchina-juve
Leonardo Costahttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.

ultimi articoli