Belotti alla Juve, ecco quando può arrivare

La pista è viva. Ancora viva. Sempre viva. Lo sarà – ed è ovvio, banale, scontato – finché il giocatore resta libero, a parametro zero, e la Juve ancora alla ricerca di una punta che possa prendere dare fiato e modo di riposare a Vlahovic, o magari di giocare più largo nel ruolo che contro il Chivas è toccato a Moise Kean

Andrea Belotti resta un nome spendibile per la Juventus: è libero, si è svincolato dal Torino che ha provato a riprenderlo. Ma senza successo. 

L’IPOTESI – Ma si può fare davvero? Due risposte a una, anzi due domande imminenti: no, per il Gallo non sarebbe un problema vestire la maglia della Juve dopo tanti anni al Toro; sì, tecnicamente c’è modo e spazio per l’acquisto, e sarebbe il terzo a parametro zero per i bianconeri.

E’ solo che Andrea, in questo momento, non rappresenta la prima scelta della Juve, ancora in attesa di un segnale per sbloccare il ritorno di Alvaro Morata. L’altro nodo è tattico: Belotti può fare il doppio ruolo di esterno e prima punta? Nell’idea di Allegri potrebbe agire da Mandzukic, ma andrebbe comunque adattato.

Insomma: i dubbi restano, e non sono pochi. Intanto, resiste l’idea di mezza estate. Mentre Andrea ha preso ancora tempo e può aspettare anche l’inizio della stagione, senza fretta e senza preoccupazioni. Con il Toro è finita, ma a Torino – città – è sempre stato bene.

belotti-torino
belotti-torino

fonte: ilbianconero.com

Leonardo Costahttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.

ultimi articoli