Bonucci conferenza Italia: “Ingratitudine da tutta la carriera verso di me”

Alla vigilia di Italia-Inghilterra di Nations League, oltre al ct Roberto Mancini, ha parlato in conferenza stampa anche Leonardo Bonucci, capitano di questa Nazionale. Di seguito le sue dichiarazioni.

Sul match con gli inglesi: “Dopo la mancata qualificazione al Mondiale e le gare di giugno, con tanti ricambi, domani capiremo dove migliorare e in cosa. Non c’è gara migliore di questa per iniziare il percorso”.

Il difensore centrale ha parlato anche del momento no della Juventus: “Quando vengo in Nazionale mi rigenero ma non solo stavolta, è così da 12 anni a questa parte. Qui si respira aria fresca, si sta insieme a un gruppo per 10 giorni di fila. Al Mondiale del 2026 non ci penso, non è il mio obiettivo“. 

Sulla mancata qualificazione a Qatar 2022: “Nel calcio come nella vita si ha troppo la memoria corta e ci si focalizza su ciò che non va. Ingratitudine? Se fossero stati gli ultimi tempi mi sarei sorpreso… Ma è tutta la carriera così, non mi spaventa nulla. Ho vissuto nella vita momenti peggiori, non mi spaventa ormai più nulla”. 

Infine, sulle critiche e i tifosi: “Chi fischia un giocatore della nazionale italiana per me è una persona senza cervello, in quel momento il giocatore rappresenta tutta la Nazione e anche chi sta fischiando… Non vedo perché debba essere fischiato Donnarumma che ha solo fatto una scelta, non è stato il primo a essere fischiato e non sarà l’ultimo. Dobbiamo crescere dal punto di vista culturale, domani ci aspettiamo un San Siro carico“.

bonucci-piange-zoom
bonucci-piange-zoom
Leonardo Costahttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.

ultimi articoli