Ceferin: “Superlega? Basta potere e cinismo, ha vinto il calcio”

Il presidente della Uefa, Ceferin, ha parlato dal palco del Congresso tornando ad attaccare la Superlega, oltre a Juventus, Barcellona e Real Madrid. Ecco le sue parole riportate da ilbianconero.com:

INTROITI CONDIVISI – “Quando il calcio mostra che è possibile un mondo diverso, un mondo di resilienza e speranza, in cui non tutto è dettato da potere, profitto e cinismo, la società nel suo insieme è la vincitrice. La UEFA lavora di pari passo con l’Eca e si impegna con i club in una nuova joint venture e definisce una visione pacifica del calcio per club per il decennio a venire. il calcio europeo ha ancora molti problemi da risolvere per fare del nostro sport un modello e una fonte di ispirazione maggiore di quanto non lo sia oggi”. 

MERITO SPORTIVO UNICA VIA – “La UEFA ha ascoltato la maggior parte dei club, dei tifosi e degli allenatori e ha tracciato una linea netta, una volta per tutte, sull’idea di qualificazione alle competizioni UEFA sulla base dei coefficienti (ovvero la qualificazione a prescindere dai risultati sportivi ndr.). Come organo di governo con il dovere di difendere l’interesse generale piuttosto che gli interessi di una minoranza, abbiamo deciso, insieme all’Eca, per rimanere fedeli ai nostri principi e valori: il merito sportivo prima di tutto… e lo scopo prima del profitto”.

STILETTATA ALLA SUPERLEGA – “Quando il calcio mostra che è possibile un mondo diverso, un mondo di resilienza e speranza, in cui non tutto è dettato da potere, profitto e cinismo, la società nel suo insieme è la vincitrice. Nelle avversità siamo stati forti, uniti e insieme abbiamo trovato le soluzioni necessarie. Quando siamo uniti il calcio vince. Dobbiamo garantire che tutti abbiano una possibilità nel nostro sport. Che i pesciolini possano continuare a giocare contro i giganti e, a volte, scioccare il mondo battendoli. Questo è ciò che rende il calcio un gioco bellissimo”.

uffici-uefa-nyon
uffici-uefa-nyon

Leonardo Costahttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.

ultimi articoli