Maglia numero 10 Juve, addio Dybala: i tifosi ora sono certi

Maglia numero 10 Juve – In casa Juve si respira un clima surreale dopo la notizia shock della separazione tra Paulo Dybala e il club bianconero a partire dalla prossima stagione. La fumata nera fluttuava nell’aria da tempo e fino all’ultimo istante, la maggior parte dei tifosi juventini sperava che il vento potesse cambiare.

Maglia numero 10 Juve, la scelta dei tifosi

Ma così non è stato, anzi, quel vento è diventato un tornado con il passare dei giorni, fino a ieri, quando si è trascinato via con se ogni cosa, anche una delle poche certezze che cullava i sogni di tutti. Gli stessi che hanno imparato ad amare ed idolatrare il loro numero 10, gli stessi che dopo aver sognato per più di 20 anni con Alex Del Piero si stavano già abituando a farlo anche con la Joya, senza scomodare Pinturicchio naturalmente.  

LA 10 A CHIESA – Ora quella maglia numero 10, la più inseguita e sognata da chiunque inizi a calcare un campo di calcio, è rimasta senza proprietario. Non sappiamo per quanto altro tempo ancora resterà vuota, ma un’idea su chi potrebbe essere il prossimo erede i tifosi bianconeri già ce l’hanno.

Da ieri infatti, stanno circolando sul web molti commenti del popolo juventino, il quale chiede a gran voce che la numero 10 venga assegnata a Federico Chiesa, come si evince anche dall’hashtag #Chiesa10 diventato di tendenza nei motori di ricerca. L’ex viola al momento è ancora alle prese con la guarigione dalla rottura del crociato e il suo rientro in campo non è ancora previsto, ma la possibilità che questo avvenga non è da escludere del tutto. 

dybala-gol-salernitana-juve
dybala-gol-salernitana-juve

fonte: ilbianconero.com

Leonardo Costahttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.

ultimi articoli