Home Calciomercato Maxi Gomez Juve, Allegri vuole il nuovo Mandzukic: la trattativa

Maxi Gomez Juve, Allegri vuole il nuovo Mandzukic: la trattativa

774
maxi-gomez
maxi-gomez

Maxi Gomez Juve – Mario Mandzukic ormai ha appeso gli scarpini al chiodo, ma sulla piazza potrebbe esserci un suo “gemello”. Ed è proprio cercando un profilo come quello del croato, un numero 9 fisico e duro, un trascinatore esplosivo e abile nel gioco aereo, che Federico Cherubini è arrivato a lui, il nuovo possibile obiettivo della Juve: si tratta di Maxi Gomez, 25enne uruguaiano del Valencia, che sembra perfetto per la squadra bianconera anche dal punto di vista caratteriale.

Maxi Gomez Juve, la trattativa col Valencia

Pur non essendo un goleador (due reti in questa stagione, sette nella scorsa e dieci in quella precedente), può essere una torre per rendere il gioco più diretto e può garantire presenza in area, consentendo a Morata o Kean di svariare maggiormente e a Dybala di cercare il tiro.

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna di Tuttosport, sabato scorso un collaboratore del ds è volato al Bernabeu per osservarlo da vicino durante la sfida contro il Real Madrid (vinta dai padroni di casa per 4 a 1), anche per iniziare a sondare la sua disponibilità. Il centravanti – riferisce il quotodiano – vorrebbe cambiare aria e il Valencia non chiude a priori alla possibilità di cederlo.

La Juve, da parte sua, vorrebbe accontentare Allegri, che chiede appunto un “clone” di Mandzukic, ma senza impegnarsi oltre i sei mesi: in sostanza, Cherubini farà un tentativo per ingaggiare Maxi Gomez in prestito, senza obblighi. Qualcosa potrebbe muoversi a breve.

allegri-allenamento
allegri-allenamento

fonte: ilbianconero.com

Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.