ronaldo-triste-juve-milan
ronaldo-triste-juve-milan

«L’unico attaccante più pericoloso di Cristiano Ronaldo è Cristiano Ronaldo che non ha segnato nella partita precedente», avrebbe detto una volta Carlo Ancelotti, tecnico (amatissimo) di CR7 a Madrid. Figurarsi il Cristiano Ronaldo che nella partita precedente oltre a non segnare ha anche sbagliato un calcio di rigore…

Al riguardo non esistono testimonianze, ma stando alla teoria alla base della frase di Ancelotti, ossia che la competitività del fuoriclasse portoghese lo porta ad alzare ulteriormente il suo livello dopo una prestazione che non lo ha soddisfatto pienamente, chi se lo troverà davanti in finale di Coppa Italia avrà un compito arduo.

Prospettiva che peraltro è confermata dal solo precedente in bianconero. Ronaldo sbagliò infatti il suo primo, e fino a venerdì unico, rigore con la maglia della Juventus il 21 gennaio di un anno fa: al 7’ della ripresa, sul 2-0 contro il Chievo allo Stadium, Stefano Sorrentino deviò in angolo il tiro di CR7 tuffandosi alla propria sinistra. Impresa ininfluente per il risultato (la partita si chiuse 3-0), ma smacco personale che motivò discretamente l’attaccante.

Che sei giorni dopo si trovò di nuovo sul dischetto all’Olimpico di Roma, stavolta a due minulti dal 90’ e sull’1-1 contro la Lazio: conclusione forte, alta e centrale, Strakosha spiazzato e gol della vittoria. Il primo di cinque segnati in quattro giornate di campionato consecutive: seguirono due gol e un assist contro il Parma, un gol e un assist contro il Sassuolo, ancora un gol e un assist contro il Frosinone.

Insomma, non bastasse la sua competitività standard, non bastasse a stimolarla ulteriormente il fatto che la Coppa Italia è uno dei pochi trofei che mancano alla sua sterminata bacheca, Ronaldo mercoledì si presenterà all’Olimpico per la finale ancora più motivato del solito. 

«La ripartenza è stata differente, ma abbiamo raggiunto il nostro obiettivo. Roma arriviamo», ha fissato l’appuntamento su Instagram subito dopo la partita.

ronaldo-triste-juve-milan
ronaldo-triste-juve-milan

fonte: tuttosport.com