Allegri svela: “C’è una cosa del Napoli che temo più di tutte”

Massimiliano Allegri parla alla vigilia di Napoli Juventus nella consueta conferenza stampa della vigilia. Ecco cos’ha detto nelle sue parole riportate da ilbianconero.com:

DIFFERENZA PRIMI E SECONDI TEMPI – “Mio e staff no, la squadra cresce e vuol dire che stiamo bene fisicamente. A Napoli le partite non finiscono mai, sono difficili e affrontiamo una squadra forte fisicamente, ben organizzata e ben allenata”.  

ALLEGRATA – “Su Kvara? Gli avversari non ci hanno messo in difficoltà, non abbiamo preparato ancora niente e vedremo di sistemare due o tre cosine. Domani sarà una bellissima partita, una serata di sport e di calcio, in uno stadio colmo, la partita non sarà decisiva”. 

CHE TEST E’ PER LA JUVE – “Non è un crash test, è una partita di campionato. Veniamo da risultati importanti, il Napoli ha 44 punti e può girare a 50”. 

ENTUSIASMO – “L’ho detto prima di Cremona, abbiamo ricominciato ed è come se ricominciasse un nuovo campionato. Le partite sono un po’ strane e dobbiamo essere bravi a giocarle, i ragazzi sono stati bravi”. 

COSA SERVE PER IL PUNTO ESCLAMATIVO – “Bisogna giocare una partita con grande tecnica, con intensità. E’ uno scontro diretto tra le due migliori, lo dice la classifica. Bisogna essere bravi a giocare una partita così”.

COSA TEMO DEL NAPOLI – “La classifica dice che hanno fatto 44 punti e perso una partita. E’ normale che siano i favoriti del campionato. Sono forti tecnicamente, ben allenata… Luciano è il migliore ad allenare e insegnare, lo sta dimostrando a Napoli, l’ha fatto a Roma e Milano. Bisogna fare una bella partita, due mesi fa nessuno credeva che la Juve potesse arrivare in queste condizioni a questa partita. Manteniamo il profilo basso”.

Leonardo Costahttps://www.calcioj.com
Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Torino. Dopo varie esperienze lavorative nell'ambito giornalistico, mi sono specializzato in quello sportivo e in particolare con il portale Calcioj.com. Da sempre pratico sport con una passione particolare per il calcio e la bici. Occhio sempre vigile sull'evoluzione dell'informazione.

ultimi articoli