juve-milan-dybala-kessie
juve-milan-dybala-kessie

Juve Milan porte aperte BurioniAllarme Coronavirus in Italia. Ormai quello che doveva essere un problema di pochi giorni, sta diventando un annoso danno a tutta l’economia italiana che colpisce anche il calcio. Perché ricordiamolo, il calcio in Italia è un’azienda che contribuisce anche alla crescita del PIL italiano.

In queste ore si è discusso e si sta discutendo molto su come procedere in merito alle gare della Serie A e della Coppa Italia da giocarsi nelle città colpite dai contagi. La Juventus fa parte di quelle squadre i cui stadi possono essere chiusi al pubblico per le gare da giocare nei prossimi giorni. Juve Milan resta infatti a rischio porte chiuse.

Roberto Burioni non ci sta. Il medico, noto virologo e divulgatore scientifico, diventato famoso sui social proprio per le sue “consulenze” pubblico e la sua lotta a favore dei vaccini, si scaglia contro Juventus-Milan a porte aperte attraverso il proprio profilo Twitter.

Juve Milan porte aperte Burioni contro la decisione

E definisce una follia la scelta di far disputare la semifinale di ritorno di Coppa Italia tra bianconeri e rossoneri, in programma domani sera all’Allianz Stadium a porte aperte, con la presenza degli spettatori allo stadio nonostante l’emergenza Coronavirus.

IL MESSAGGIO – “Io spero che non sia vero. Perché se è vero è pura follia. Lo stato non deve permetterlo per la sicurezza dei cittadini. Anche la ‘mia’ Lazio a porte chiuse? Ovvio non si deve giocare nessuna partita con il pubblico, di qualsiasi squadra!”.

allianz-stadium-vuoto
allianz-stadium-vuoto